Le spiagge più incantevoli

Spiagge nascoste, baie e calette dove il tempo sembra essersi fermato… Esistono ancora angoli di paradiso terrestre al riparo dagli ‘effetti collaterali’ del turismo di massa e non è neanche necessario volare dall’altra parte del mondo.

L’Europa mediterranea, ad esempio, è ancora ricca di piacevoli sorprese. Tanti sono i tesori naturalistici ‘nascosti’ nel Montenegro. Sabbia bianchissima ed acqua limpida sono il biglietto da visita della penisola di Luštica, situata lungo la costa meridionale. In particolare, la meta più ambita è Dobrec, raggiungibile solo via mare.

Da non perdere, per un’escursione in barca, è anche la Grotta Blu (Plava Špilja), cavità naturale dai multiformi riflessi di luce. Nelle vicinanze di Radovići, principale cittadina della penisola, c’è Pržno, una splendida distesa di sabbia bianca con pineta e olivi. Najova Kula, sulla riviera di Kotor, è una spiaggia ciottolosa lunga sessanta metri e bagnata da un mare cristallino e pulitissimo. Alle sue spalle, poi, c’è un suggestivo sfondo di piante di alloro che inebriano l’aria con il proprio profumo e rendono il relax ancora più profondo.

Spostiamoci in Croazia. Qui non ci sono solo Brac e Hvar. Kamenjak, piccola penisola a sud di Pula, colpisce per la sua natura selvaggia: è un’area protetta – con una ricca flora selvatica e numerosi sentieri che attraversano il territorio, senza dimenticare gli arenili ciottolosi bagnati da acque trasparenti -, anche se poco conosciuta.

Se siete amanti del riposo in solitudine, volate in Turchia. Per arrivare a Kabak, nel sud-ovest del Paese, ci vuole un po’ di impegno (almeno venti minuti di scarpinata), ma ne vale la pena: vi aspetta una spettacolare spiaggia deserta perimetrata da imponenti scogliere. “Isola del paradiso” è invece il significato di Gökçeada, a nord dell’ingresso ai Dardanelli, la più grande isola della Mezzaluna. Un posto unico, con un’atmosfera che ricorda la Grecia.

La spiaggia più bella è ad Aydıncık, ma meritano un’escursione (e un tuffo in mare) anche i litorali più piccoli che si incontrano proseguendo verso ovest, a Kapıkaya e Uğurlu. In Corsica, rocce e macchia mediterranea fanno da sfondo ad un’incantevole distesa di sabbia bianca accarezzata da un mare azzurrissimo, che degrada lentamente: siamo a Roccapina, tra Bonifacio e Sartene.

Altra perla low cost del Mare Nostrum è Bugibba, a Malta. Il percorso che si distende lungo la costa rocciosa, da Salina Bay a St Paul’s Bay, offre suggestive panoramiche sul mare aperto e sull’isola di St Paul’s.

Paesaggi da fiaba, infine, s’incontrano anche nel Nord Europa. L’arcipelago di Kvarken, nel Golfo di Botnia, tra la Finlandia e la Svezia, è formato da settemila isolette disseminate nel raggio di 150 km. ed è l’ideale per una full immersion nella natura, con i suoi incantevoli paesaggi che emanano un senso di pace ed una quiete senza pari. La più bella (e la più estesa) della Germania: è l’isola di Sylt, nel Nordfriesland, Schleswig-Holstein, non lontana dalla Danimarca. Scorci mozzafiato impreziositi da lunghe e bianchissime spiagge.

× Chat